Blog

24 Gen

Come aprire un e-commerce? Costi, rischi e strategie di marketing

Vuoi sapere come aprire un negozio e-commerce e quanto costa?

Vuoi allargare il tuo business ed affiancare alla tua attività tradizionale uno store online? Puoi farlo affidandoti ad una web agency oppure realizzare il tuo negozio online utilizzando una delle soluzioni chiavi in mano offerte dai colossi del “fai da te”. Il rischio di un fallimento è molto alto soprattutto quando a tuffarsi in questo business sono i sostenitori del self made.

Vendere online è difficilissimo se non sono chiare le strategie di marketing. Avete bisogno di un’analisi di mercato, un business plan, investimenti costanti e tanto lavoro.

A chi affidare la realizzazione di un e-commerce per la propria azienda?

Richiedi un preventivo ad un’agenzia web oppure ad un professionista del settore. Il parere di un esperto è fondamentale. Non tutte le attività possono avviare un business proficuo sul web.

Il ruolo dell’agenzia o del professionista digitale è quello di consigliarti se intraprendere o meno questo percorso. Ogni progetto deve essere attentamente valutato. Se valido, sarai pronto ad iniziare.

Non pensare però che con un sito e-commerce vivrai di rendita, anzi! Chi fa e-commerce, sul serio, lavora costantemente per accrescere i potenziali clienti.

Inoltre, bisogna essere impeccabili nella comunicazione aziendale. I social network possono coadiuvare l’attività di vendita ma non ti consentiranno di vendere direttamente.

Costi di realizzazione di un sito web e-commerce

I costi di avvio sono variabili. Per progetti strutturati con una strategia di marketing parliamo di investimenti di migliaia di euro. Le agenzie che offrono servizi e-commerce a costi troppo bassi presentano lacune strutturali e professionali tali da vanificare la spesa iniziale. È consigliabile investire su una buona web agency che ti curerà tutta la comunicazione aziendale.

I rischi di un fallimento sono molto alti

I rischi dipendono da alcuni fattori come la concorrenza, la forza del brand, i prodotti da vendere, la unique value proposition e il modo con il quale l’azienda si relaziona sui social. Il ritorno d’investimento non è mai garantito ma è possibile stimarlo. Un’attenta attività di branding e una buona reputazione aziendale online possono evitare catastrofi.

Strategie di marketing costanti

Le strategie da attivare dipendono dai presidi online che un’azienda possiede prima di avviare l’attività. Per vendere con un negozio online è essenziale possedere oppure costruire una buona reputazione aziendale.

SEO: ottimizzazione dei testi del sito web e analisi delle performance

Posizionare al meglio un e-shop nel listato di Google per le parole chiave più interessanti. L’obiettivo è la prima pagina di Google per le query più importanti. Per alcune categorie merceologiche, ad oggi, è quasi impossibile.

Importante ottimizzare tutte le pagine del sito e-Commerce, comprese quelle dei prodotti.

SMM: social media marketing

Il social media marketing è fondamentale per fidelizzare i clienti, stimolare gli utenti target ad acquistare un prodotto, migliorare la brand reputation.

Attenzione! Affidatevi, se possibile, ad un social media manager. Il professionista social risolverà eventuali crisi comunicative e grazie al suo lavoro garantirà una buona reputazione.

Quale social scegliere?

Dipende dal settore di mercato in cui operate.

Fondamentale è l’attività di blogging. Un blog, se scritto bene, permette di scalare le posizioni sul listato organico di Google e di fornire consigli utili ai potenziali clienti.

Google Adwords e link sponsorizzati sul più importante motore di ricerca

Sponsorizza i prodotti di punta! Google Adwords (Google Shopping) è il servizio principale. La vendita passa anche attraverso gli annunci sponsorizzati. Studiare bene il target e occupati del monitoraggio delle conversioni.

In conclusione valuta bene tutti gli aspetti trattati in questo articolo, visita la camera di commercio della tua città per richiedere gli adempimenti burocratici e se vuoi affidare il tuo sito e-commerce a professionisti del settore, chiedici un preventivo!

Articoli correlati

Lascia un commento